richiesta esercenti per utilizzo suolo pubblico

 

Data:
8 giugno 2020

Visualizzazioni:
546

 

Le nuove regole dettate dal Governo per la riapertura delle attività di somministrazione dopo il lockdown sono molto severe in termini di distanziamento interpersonale. I tavolini infatti devono essere ben distanziati l’uno dall’altro e la conseguenza diretta è il dimezzamento dei clienti ospitabili nei locali.

Ma grazie alle modifiche del regolamento disciplinante l’installazione di strutture temporanee e amovibili annesse agli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, a Quartu sino al 31 ottobre gli esercenti potranno addirittura raddoppiare la superficie a disposizione, arrivando quindi sino a 200 metri. Inoltre, per consentire di avere più probabilità di accesso a suolo pubblico disponibile, è stata aumentata da 30 a 50 metri la distanza dal pubblico esercizio della zona all’aperto adibita a somministrazione. Per tali nuove autorizzazioni e per gli ampliamenti di occupazioni esistenti richieste dalle imprese di pubblico esercizio il suolo pubblico è esonerato dal pagamento Tosap.

La procedura per avere nuovi spazi all’aperto sarà più snella: per gli esercenti sarà infatti sufficiente compilare l’apposito modulo (scaricabile in allegato) e inviarlo con annessa planimetria all’indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per informazioni è possibile mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
08/06/2020, 12:29

Potrebbero interessarti