Programma Home Care Premium 2019

HCP prevede l’erogazione di prestazioni di cura a domicilio delle persone non autosufficienti iscritte alla G.U.P.C.S. e/o loro famigliari.

Data:
13 agosto 2021

Visualizzazioni:
1943

HCP prevede l’erogazione di prestazioni di cura a domicilio delle persone non autosufficienti iscritte alla G.U.P.C.S. e/o loro famigliari.

Cos'è

Il programma si concretizza nell’erogazione da parte dell’Istituto di contributi economici mensili – cd. “prestazioni prevalenti” – in favore di soggetti non autosufficienti, maggiori d’età o minori, disabili in con-dizione di non autosufficienza, finalizzati al rimborso di spese sostenute per l’assunzione di un assistente domiciliare. Home Care Premium realizza una forma di intervento mista, con il coinvolgimento di Ambiti Territoriali Sociali e/o Enti pubblici, che si impegnano a prendere in carico i soggetti non autosufficienti residenti nella propria com-petenza territoriale.
L’Istituto assicura altresì servizi di assistenza alla persona – cd. “prestazioni integrative” – in collaborazione con gli Ambiti territoriali (ATS) di cui alla legge n. 328/2000.

A chi si rivolge

Destinatari del servizio:

Possono beneficiare del programma i dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e i pensionati – diretti e indiretti - utenti della gestione dipendenti pubblici, nonché, laddove i suddetti soggetti siano viventi, i loro coniugi, per i quali non sia intervenuta sentenza di separazione e i parenti e affini di primo grado anche non conviventi, i soggetti legati da unione civile e i conviventi ex lege n. 76 del 2016, i fratelli o le sorelle del titolare, se questi ne è tutore o curatore.
Possono beneficiare degli interventi i minori orfani di dipendenti già iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, di utenti o di pensionati della gestione dipendenti pubblici.
Sono equiparati ai figli, i giovani minori affidati al titolare in virtù di affidamento familiare, così come disciplinato dalla legge n. 184/1983 modificata dalla legge 149/2001, disposto dal servizio sociale territoriale e omologato dal Giudice tutelare, o affidamento giudiziale disposto in via autoritativa con provvedimento del Tribunale per i minorenni e, infine, affidamento preadottivo disposto dal Giudice. 5. Il decesso del titolare successivo alla data di presentazione della domanda non comporta la decadenza della prestazione.
6. I beneficiari devono essere individuati tra i soggetti maggiori o minori di età, disabili.

Chi può presentare:

La domanda di partecipazione al concorso Home Care Premium deve essere presentata dal beneficiario, ovvero dal titolare delegato, esclu-sivamente per via telematica, pena l’improcedibilità della stessa. Per la presentazione della domanda, il soggetto richiedente (il benefi-ciario, ovvero il titolare delegato), deve essere in possesso di un PIN dispositivo. Pertanto, il soggetto richiedente deve attivarsi per l’otteni-mento del PIN. Il richiedente può presentare la domanda rivolgendosi al Contact Cen-ter dell’INPS, raggiungibile al numero telefonico 803164 (gratuito) da rete fissa o al numero 06164164 (a pagamento) da telefono cellulare, secondo le indicazioni presenti sul sito istituzionale. Anche in tal caso occorre essere in possesso di un PIN dispositivo. La domanda può essere presentata anche tramite Patronato.

Accedere al servizio

Come si fa:

All’atto della presentazione della domanda, deve essere stata presentata la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ ISEE sociosanitario riferita al nucleo famigliare di appartenenza del beneficiario (anche in modalità ovvero dell’ ISEE minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi, qualora ne ricorrano le condizioni ai sensi delle vigenti disposizioni. L’attestazione ISEE è rilasciata dall’INPS previa presentazione della predetta Dichiarazione Sostitutiva Unica. Il valore dell’ISEE è necessario per determinare il posizionamento in graduatoria, l’ammontare del con-tributo mensile erogato dall’Istituto in favore del beneficiario - c.d. pre-stazione prevalente - nonché l’ammontare del contri-buto massimo erogato dall’Istituto in favore dell’ATS per la fornitura di prestazioni integrative.

 

Modalità di autenticazione al servizio: Accesso libero

Contatti

 

Area di riferimento:

 
Cosa serve

Costi e vincoli

Tempi e scadenze

L’Inps controlla che ricorrano tutti i requisiti previsti dal presente Bando e comunica:
- l’accettazione della domanda
- il preavviso di respinta, con l’invito a modificare i dati ovvero ad integrare le informazioni per l’accertamento dei requisiti.
L’utente è avvisato da un SMS o da e-mail della necessità di visualiz-zare l’esito della domanda, di cui al comma precedente, nell’area riservata della procedura HCP.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
14/08/2021, 01:00

Potrebbero interessarti