Occupazione di suolo pubblico

Autorizzazione/nulla osta per impegnare le aree pubbliche

Data:
18 marzo 2022

Visualizzazioni:
7450

Autorizzazione/nulla osta per impegnare le aree pubbliche

Cos'è

Generalmente richiesta per l’ottenimento dell’autorizzazione/nulla osta per impegnare le aree pubbliche per:

  • opere di manutenzione ordinaria e straordinaria su fabbricati;
  • posizionamento temporaneo di materiali e/o manufatti;
  • sosta prolungata di mezzi quali, cestello su ruote, mezzi per trasloco mobili o per carico/scarico generico.
  • installazione di ponteggi fissi;
  • installazione di piattaforme mobili;
  • posizionamento di tavoli e sedie per supporto ad attività di somministrazione.

A chi si rivolge

Destinatari del servizio:

Cittadini e associazioni che intendono utilizzare il suolo pubblico per una specifica iniziativa.

Accedere al servizio

Come si fa:

La richiesta deve essere inoltrata al settore Ambiente, in forma cartacea all’Ufficio Protocollo o digitalmente all’indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Dovrà essere presentata con l’apposito modulo, reperibile presso questo stesso sito, corredata con documenti e ricevute di seguito elencate:

Nel caso di presentazione in formato cartaceo presso l’Ufficio Protocollo:

Il modulo deve essere presentato con marca da bollo da €.16.00 – In caso di mancata applicazione del bollo  la richiesta non sarà lavorata.

  • 1 copia di planimetria con indicata l’area richiesta con indicate le misure dell’ingombro;
  • documentazione fotografica dell’area oggetto della richiesta;
  • ricevuta dei diritti di segreteria di €.30.00 versati sul c/c 242099 intestato al Comune di Quartu S.Elena o in alternativa a Poste Italiane S.p.a - Tesoreria Comune (IBAN: IT54 K076 0104 8000 0000 0242 099).
  • ricevuta pagamento TOSAP con importo determinato dalla società che può essere contattata telefonicamente al numero di telefono 04 - 23601755 o recandosi presso gli uffici siti in via Irlanda n.80 a Quartu S.Elena;
  • ricevute di attestazione di pagamento rilasciate dalla società ABACO comprovanti giorni e superfici.

La carenza di uno solo dei documenti sopra indicati comporta la sospensione dell’istruttoria della pratica.

Nel caso di presentazione della richiesta alla PEC:

Il modulo deve essere presentato con la dichiarazione di assolvimento della marca da bollo da €.16.00 1* – In caso di mancata dichiarazione di assolvimento del bollo  la richiesta non sarà lavorata.

  • 1 copia di planimetria con indicata l’area richiesta con indicate le misure dell’ingombro;
  • documentazione fotografica dell’area oggetto della richiesta;
  • ricevuta dei diritti di segreteria di €.30.00 versati sul (c/c 242099 intestato al Comune di Quartu S.Elena) o in alternativa: Poste Italiane S.p.a - Tesoreria Comune (IBAN: IT54 K076 0104 8000 0000 0242 099).
  • ricevuta pagamento TOSAP con importo determinato dalla società che può essere contattata telefonicamente al numero di telefono 04 - 23601755 o recandosi presso gli uffici siti in via Irlanda n.80 a Quartu S.Elena;
  • ricevute di attestazione di pagamento rilasciate dalla società ABACO comprovanti giorni e superfici.

La carenza di un solo dei documenti sopra indicati comporta la sospensione dell’istruttoria della pratica.

L’autorizzazione/nulla osta sarà trasmessa/o all’indirizzo PEC del mittente con indicato il numero della marca da bollo da €.16.00 assolta2* con le modalità di cui al D.M. 10.11.2011.

1* Imposta di bollo assolta con le modalità di cui al D.M. 10.11.2011

Sulle istanze che prevedono “l’emanazione di un provvedimento amministrativo” deve essere apposta una marca da bollo da 16 €, così come previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 26/10/1972, n. 642 e dall'articolo 7-bis del Decreto Legge 26/04/2013

Per “apporla” si deve procedere semplicemente acquistando una marca da bollo destinata esclusivamente alla presentazione dell'istanza e comunicare il relativo numero identificativo (seriale). Si deve inoltre autocertificare che la marca da bollo in questione non sarà utilizzata per qualsiasi altro adempimento (articolo 3 del Decreto Ministeriale 10/11/2011).

Per tale dichiarazione è reperibile il modulo nel sito del comune di Quartu nella sezione modulistica “Assolvimento bollo”, in alternativa è consentito usare il modello F32 reperibile nella modulistica del portale SUAPE.

2* Imposta di bollo assolta con le modalità di cui al D.M. 10.11.2011

Sulle istanze che prevedono “l’emanazione di un provvedimento amministrativo” deve essere apposta una marca da bollo da 16 €, così come previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 26/10/1972, n. 642 e dall'articolo 7-bis del Decreto Legge 26/04/2013

Per “apporla” si deve procedere semplicemente acquistando una marca da bollo destinata esclusivamente per il ritiro dell’autorizzazione/nulla osta e comunicare il relativo numero identificativo (seriale). Si deve inoltre autocertificare che la marca da bollo in questione non sarà utilizzata per qualsiasi altro adempimento (articolo 3 del Decreto Ministeriale 10/11/2011).

Per tale dichiarazione è reperibile il modulo nel sito del comune di Quartu nella sezione modulistica “Assolvimento bollo”, in alternativa è consentito usare il modello F32 reperibile nella modulistica del portale SUAPE.

Cosa si ottiene: Autorizzazione/nulla osta

Modalità di autenticazione al servizio: Accesso libero

Contatti

Uffici a cui rivolgersi:

 

Area di riferimento:

 
Cosa serve

Costi e vincoli

Vincoli:

Per il ritiro dell’autorizzazione/nulla osta è necessario presentarsi presso gli uffici negli orari stabiliti con una marca da €.16.00 per il ritiro della stessa.

Si precisa che le richieste relative al rilascio dell’autorizzazione/nulla osta per l’occupazione del suolo pubblico non comportano conseguentemente il rilascio dell’autorizzazione di divieto di sosta o interdizione al traffico qualora questi siano necessari, pertanto chi fosse interessato al conseguimento di tale autorizzazione deve farne richiesta al comando Vigili Urbani secondo le modalità previste e indicate dalli stessi uffici.

Tempi e scadenze

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
05/04/2022, 10:13

Potrebbero interessarti