Servizio Civile Universale, al via l'attività in biblioteca delle due ragazze selezionate con RiBook

Nuove, e giovani, forze fresche al servizio dell’utenza del Sistema Bibliotecario Urbano di Quartu. Hanno infatti preso servizio nella Biblioteca Centrale, dando così concretezza al programma, le due ragazze selezionate per svolgere il Servizio Civile Universale, nell’ambito del progetto ‘RI-BOOK - Rete Interattiva di Biblioteche Operative Operanti in Kondivisione’, presentato dalla città metropolitana di Cagliari.

Data:
31 maggio 2024

Visualizzazioni:
1083

Nuove, e giovani, forze fresche al servizio dell’utenza del Sistema Bibliotecario Urbano di Quartu. Hanno infatti preso servizio nella Biblioteca Centrale, dando così concretezza al programma, le due ragazze selezionate per svolgere il Servizio Civile Universale, nell’ambito del progetto ‘RI-BOOK - Rete Interattiva di Biblioteche Operative Operanti in Kondivisione’, presentato dalla città metropolitana di Cagliari.

L’Amministrazione quartese ha infatti voluto aderire al Programma “Alleanze - Azioni in comune per costruire il domani”, unitamente alla Citta Metropolitana di Cagliari e a diversi altri Comuni dell’area vasta. Due le figure ricercate per quanto riguarda Quartu, da impiegare appunto nella sede centrale della biblioteca, in via Dante, per un periodo di 12 mesi.

E le due ragazze selezionate hanno preso servizio questa settimana, ricevendo gli auguri di buon lavoro dal Sindaco, nei suoi uffici dell’Ex Convento dei Cappuccini, nel primo giorno di attività. Due ragazze laureate che da una parte avranno modo di accumulare esperienza utile per il loro curriculum e dall’arte garantiranno un contributo al potenziamento dell’offerta culturale alla cittadinanza.

Tra gli obiettivi del progetto RiBook vi è quello di fare rete tra le Biblioteche dei diversi Comuni della Città Metropolitana di Cagliari, facilitando l’accesso ai soggetti fragili, dagli anziani ai malati, dai minori agli stranieri, razionalizzando e migliorando anche la comunicazione tra gli stessi centri culturali e l’utenza, nonché l’accesso a servizi e patrimonio, creando un contesto di cittadinanza attiva che ben si coniuga con le finalità di formazione civica, sociale e professionale insite nell'idea di Servizio Civile.

Un’azione coordinata che mira anche al superamento del digital divide e all’aumento della circolazione degli utenti negli edifici cittadini dedicati alla cultura, per poter così fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, promuovendo maggiori opportunità di apprendimento permanente per tutti, e rendendo quindi Quartu sempre più inclusiva.

Nello specifico le ragazze coinvolte nel progetto daranno supporto nell’organizzazione e  nella gestione delle attività di back office della biblioteca, sostegno al personale comunale nell’accoglienza dell’utenza, ma anche nell’attività di animazione e promozione, nonché nelle attività culturali, sempre più numerose in una Quartu ormai da qualche anno in pieno fermento

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
31/05/2024, 14:32

Potrebbero interessarti