PROGETTO ‘SPIRITO ANIMALE’, IN PRIMAVERA I LABORATORI CON I GIOVANI PROTAGONISTI

Un nuovo progetto sociale dedicato ai giovani, con percorsi laboratoriali utili a sviluppare nuove competenze, è ormai prossimo all’avvio a Quartu. Le attività, promosse dal Gruppo e-Motion con il sostegno dell’Assessorato comunale ai Servizi Sociali, saranno gratuite e si svolgeranno all’aria aperta, nei parchi della città.

Data:
17 gennaio 2024

Visualizzazioni:
887

Un nuovo progetto sociale dedicato ai giovani, con percorsi laboratoriali utili a sviluppare nuove competenze, è ormai prossimo all’avvio a Quartu. Le attività, promosse dal Gruppo e-Motion con il sostegno dell’Assessorato comunale ai Servizi Sociali, saranno gratuite e si svolgeranno all’aria aperta, nei parchi della città.

A Quartu Sant’Elena il tasso di disoccupazione giovanile e il tasso di dispersione scolastica sono tra i più elevati dell’Isola. Emerge quindi un contesto preoccupante, con tanti giovani a rischio di esclusione sociale. È pertanto necessario contrastare questi fenomeni promuovendo attivamente la cultura della legalità e della giustizia sociale, offrendo tempo libero di qualità e accesso a spazi e attività ricreative.

"Questo progetto rientra nel vasto programma portato avanti dall’Assessorato in funzione delle Politiche Giovanili. Per una crescita sociale della città riteniamo infatti necessario trovare soluzioni per favore il protagonismo delle nuove generazioni - spiega l’Assessore alle Politiche Sociali e Generazionali Marco Camboni -. Lavoriamo quindi per un sempre maggior coinvolgimento delle stesse e per la ricerca delle attitudini dei ragazzi. Tante volte è capitato di cimentarsi in qualche laboratorio creativo che ha sviluppato la curiosità, la volontà di approfondire la tematica, per poi fare della stessa un vero e proprio lavoro. I progetti di coesione sociale finanziati dal Comune mirano appunto a creare queste ‘scintille’".

Si chiama ‘Spirito Animale: Animal Studies’ il programma messo a punto per coinvolgere circa 30 giovani. Include una serie di attività artistiche che intendono migliorare le condizioni di vita delle nuove generazioni, puntando sulla partecipazione attraverso l'arte e la cultura, per ridurre i pregiudizi e le discriminazioni e invece favorire la conoscenza e la comprensione reciproca anche tra origini e culture diverse.

I percorsi laboratoriali hanno lo scopo di sviluppare nelle giovani generazioni nuove competenze attraverso la condivisione di spazi e luoghi nei quali emergeranno le loro esperienze e le loro passioni. Saranno infatti proposte diverse discipline: dalla danza contemporanea, con improvvisazione e movimento creativo, al teatro, dalla pet therapy al cinema con le tecniche video.

Ognuna delle discipline artistiche approfondite contribuirà a sviluppare nei giovani partecipanti il livello di consapevolezza delle proprie capacità e la voglia di spendere tali abilità in ambiti di svago e di lavoro. Infatti, attraverso il percorso messo a punto, i ragazzi, all’interno di un ambiente positivo e inclusivo, avranno modo di scoprire quali sono le loro abilità creative e non solo.

I partecipanti acquisiranno così le giuste conoscenze per poter realizzare alla fine del percorso un prodotto artistico originale. E ognuno di loro potrà ritagliarsi un ruolo all’interno della performance, come danzatore, attore, regista, videomaker, sceneggiatore, scenografo. Conquisteranno maggiore padronanza delle proprie capacità, self-employment, rispetto di sé e degli altri, per un miglioramento dell'integrazione sociale, ma anche per garantire un contributo nel percorso di ciascun ragazzo verso l’autonomia e l’indipendenza.

Le attività si svolgeranno da marzo a giugno, per un totale di 120 ore di laboratorio, 30 ore per ciascuna disciplina. I giovani interessati a partecipare possono scrivere all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare al mobile +39 339.5838563.

 

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
18/01/2024, 13:00

Potrebbero interessarti