SPETTACOLO TEATRALE DEDICATO AI 'CAREGIVER' NEL TEATRO DELLA BASILICA

Sabato 2 dicembre alle ore 16,00 presso il TEATRO della Basilica di Sant’Elena Imperatrice a Quartu Sant'Elena si parlerà di 'CAREGIVER', quell’esercito silenzioso di genitori, figli, coniugi, vicini di casa, amici, che si dedicano, spesso a tempo pieno, ad accudire i propri cari disabili, anziani, malati, comunque fragili e impossibilitati ad accudire a sé stessi.

Data:
22 novembre 2023

Visualizzazioni:
1042

Sabato 2 dicembre alle ore 16,00 presso il TEATRO della Basilica di Sant’Elena Imperatrice a Quartu Sant'Elena si parlerà di 'CAREGIVER', quell’esercito silenzioso di genitori, figli, coniugi, vicini di casa, amici, che si dedicano, spesso a tempo pieno, ad accudire i propri cari disabili, anziani, malati, comunque fragili e impossibilitati ad accudire a sé stessi.

In programma è una tavoloa rotonda e un spettacolo teatrale, tutto dedicato a chi cura i familiari fragili, CAREGIVER. L'ingresso è gratuito. 

Ci sono più di 10 milioni di persone in Italia che si impegnano quotidianamente e che impedisce loro di trovare un lavoro e quindi di avere un reddito, una pensione, giorni di riposo e, magari, qualche giorno di ferie, giusto un po’ di respiro per potersi ricaricare. In Europa quasi tutti i Paesi membri hanno riconosciuto queste figure indispensabili alla società, senza le quali lo Stato nulla potrebbe in quelle situazioni che richiedono personale h24 per 365gg/anno. In molti Paesi, primo tra tutti la Gran Bretagna, seguita da Germania, Spagna... ma anche Cipro, Belgio e Austria, i Caregiver godono di quei benefici che rappresentano un concreto riconoscimento previdenziale ed economico.

L’Italia ha riconosciuto ai Caregiver la loro importante funzione sociale ma senza alcuna tutela. In Parlamento giace dagli anni ‘90 un disegno di legge che non progredisce, nonostante l’impegno di diverse associazioni, tra cui Genitori Tosti che ha lanciato una campagna per aggiornare i dati relativi al Caregiver. Di questo e della legge Regionale approvata lo scorso 26 ottobre ci parlerà l’on. Laura Caddeo, che questa legge l’ha fortemente voluta.

La manifestazione, a cura della FE.NA.L.C. Comitato Provinciale di Cagliari, dell’Associazione Sarda Traumatizzati cranici, con il patrocinio del Comune di Quartu Sant'Elena ci offrirà l’occasione per riflettere e conoscere meglio come vivono i Caregiver. Sarà una serata di emozione e di approfondimento, con i testi e le canzoni che la Compagnia teatrale “I MERCANTI” di Assemini offre gratuitamente dal 2006 con spettacoli all’insegna dell’impegno sociale e del volontariato.

L’Associazione Culturale Filodrammatica denominata “I MERCANTI” con sede operativa in Assemini, è composta attualmente da una decina di persone (oltre ad alcuni altri “sostenitori esterni”), impegnati a vario titolo all’interno della stessa Associazione quali: attori, cantanti, musicisti, costumisti, scenografi, ecc., compiti svolti nel più puro spirito che contraddistingue la gratuità dell’attività dilettantistica e di volontariato. Crediamo che sia ben nota a tutti le difficoltà che si incontrano nell’offrire ai nostri giovani momenti e luoghi “puliti” che consentano l’aggregazione e la loro crescita.

Scopo di questa Associazione, per cercare di dare qualche risposte a queste esigenze, diviene quindi “la pratica, la diffusione e la promozione dell’attività e della cultura teatrale tendente a stimolare e sostenere la crescita morale, spirituale, culturale e sociale dell’uomo attraverso ogni espressione di spettacolo realizzato a carattere di amatorialità, in ogni sua forma e con ogni mezzo legalmente consentito” (dall’Atto Costitutivo dell’Associazione).

"La nostra Associazione/Compagnia è già in attività dal 2006 ed è “specializzata” nella realizzazione di spettacoli con alla base il canto e la recitazione. I nostri spettacoli sono stati rappresentati in varie occasioni sia ad Assemini (nei teatri delle due Parrocchie di San Pietro e della Beata Vergine del Carmine, che in piazza durante le feste patronali ed altri eventi culturali) oltre che a Cagliari, a Quartu Sant’Elena e ad Elmas, riscuotendo sempre il gradito favore del pubblico. Dall’inziale produzione di spettacoli caratterizzati dal modello “musical”, nell’ultimo periodo si è lavorato più sulla produzione di spettacoli con un impegno rivolto al sociale (la nostra ultima produzione è stata incentrata sulle tematiche riguardanti la violenza sulle donne, bullismo, emarginazione sociale,…). La Compagnia si autofinanzia, e non riceve nessun tipo di finanziamento da parte di Enti Pubblici. Nell’arco di questi anni di attività una parte degli incassi è stata devoluta in beneficenza (missioni in Brasile, Burundi, Kenya, Cascia, Caritas …..), oltre a diversi spettacoli svolti gratuitamente durante varie attività parrocchiali e civili."

 

3-Locandina-evento-CAREGIVER--IMMAGINE-total

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
22/11/2023, 13:42

Potrebbero interessarti