CONSULTA DEI GIOVANI, NOMINATI IL PRESIDENTE, IL VICE E IL DIRETTIVO

L’Amministrazione Comunale riconosce e punta con convinzione sui valori della partecipazione attiva e concreta alla vita sociale e dell’educazione alla democrazia da parte dei giovani. Pertanto porta avanti politiche volte al coinvolgimento delle nuove generazioni, con iniziative mirate come l’istituzione della Consulta Giovanile, che ieri ha vissuto una giornata importante con le nomine di Presidente, Vice e Direttivo.

Data:
13 giugno 2023

Visualizzazioni:
1305

L’Amministrazione Comunale riconosce e punta con convinzione sui valori della partecipazione attiva e concreta alla vita sociale e dell’educazione alla democrazia da parte dei giovani. Pertanto porta avanti politiche volte al coinvolgimento delle nuove generazioni, con iniziative mirate come l’istituzione della Consulta Giovanile, che ieri ha vissuto una giornata importante con le nomine di Presidente, Vice e Direttivo.

La Consulta rappresenta un organo consultivo e propositivo del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale, nonché un organo permanente di osservazione sulla condizione giovanile, di comunicazione e di ascolto dei giovani da parte dell’Amministrazione, come specificato nella delibera di approvazione del nuovo organismo e anche nel regolamento che ne regola nel dettaglio le funzioni.

Nel dettaglio, tra le finalità dell’azione del nuovo organismo rientrano valorizzare la presenza, la cultura e le attività dei giovani nella società e nelle istituzioni, anche attraverso una maggiore informazione e sensibilizzazione del mondo giovanile, promuovere e divulgare iniziative, eventi, dibattiti e manifestazioni finalizzate a valorizzare il mondo giovanile, partecipare attivamente alla programmazione e alla pianificazione di attività dell’Amministrazione Comunale riguardanti il mondo dei giovani, sostenere il valore dell’apporto giovanile nella politica e nella società civile e valorizzare l’attività di volontariato e di servizio civile.

Negli scorsi mesi si era provveduto ad eleggere i componenti, che a parte i rappresentanti istituzionali conta soltanto giovani di età compresa tra i 16 e i 30 anni. Nella seduta convocata per ieri presso la Sala Affreschi dell’Ex Convento dei Cappuccini sono stati invece elette le varie cariche istituzionali. Nomine che sostanzialmente danno il là all’azione del nuovo organismo politico cittadino.

Come Presidente è stato eletto Edoardo Angioni, con VicePresidente Sara Ait El Haroual. Il ruolo di Segretario è stato affidato a Lorenzo Pucci, mentre il Direttivo sarà composto da cinque giovani: Ilaria Porcu, Elena Scano, Marco Murgia, David Cuccu e Claudiu Stefan Caldarus. Quest’ultimo è stato inoltre nominato all’unanimità dall’Assemblea come Delegato per la Rete delle Consulte Giovanili sarde.

Innanzitutto vorrei ringraziare per la fiducia tutti i rappresentanti che mi hanno scelto per questo ruolo - è il primo commento del Presidente Edoardo Angioni post elezione -. Sicuramente per noi ragazzi è una grande occasione per partecipare alla vita pubblica, interagire con le istituzioni e stimolarle a portare avanti politiche giovanili”.

Ci siamo già attivati per iniziare a programmare le prime iniziative”, ha poi aggiunto Angioni, convinto dell’importanza del contributo di tutti e della partecipazione:  “Vorrei che le nomine e l’avvio dei lavori fungano da stimolo per qualsiasi giovane che sia interessato a partecipare, perché ritengo che Quartu abbia bisogno del massimo coinvolgimento da parte della cittadinanza under 30”.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
13/06/2023, 13:09

Potrebbero interessarti