QUARTU APRE LE PORTE ALL'UNIVERSITÀ: FIRMATO ACCORDO DI COLLABORAZIONE

Firmato dal rettore Francesco Mola e dal sindaco Graziano Milia un accordo di reciproca collaborazione in possibili attività rientranti negli ambiti accademici, dello sviluppo sociale e del territorio. La collaborazione vede fra i suoi obiettivi la promozione e valorizzazione dei patrimoni culturali e artistici, l’individuazione e sviluppo di idee e progetti innovativi, lo scambio di conoscenze e competenze per attività formative, di studio, di ricerca e di sviluppo.

Data:
7 giugno 2023

Visualizzazioni:
897

Firmato dal rettore Francesco Mola e dal sindaco Graziano Milia un accordo di reciproca collaborazione in possibili attività rientranti negli ambiti accademici, dello sviluppo sociale e del territorio. La collaborazione vede fra i suoi obiettivi la promozione e valorizzazione dei patrimoni culturali e artistici, l’individuazione e sviluppo di idee e progetti innovativi, lo scambio di conoscenze e competenze per attività formative, di studio, di ricerca e di sviluppo.

La convenzione disciplina i rapporti fra i due enti e costituisce un accordo generale di riferimento per attuare iniziative congiunte per possibili attività a carattere didattico o scientifico,  di studio e ricerca, anche attraverso la partecipazione congiunta a programmi di ricerca nazionali o internazionali. 
Più in dettaglio, potranno essere realizzate attività formative, tirocini, convegni, conferenze e seminari in campo educativo, culturale, economico, ambientale, tecnologico e di innovazione. "E' un enorme passo avanti per la nostra città: un'idea che avevamo nel cassetto da tempo e che apre le porte ad interessanti prospettive di sviluppo per Quartu. La terza città della Sardegna si avvia in questo modo a ridefinire il suo ruolo e le sue funzioni, ponendosi come attrattore qualificato all'interno del più ampio contesto metropolitano", spiega il Sindaco Graziano Milia all'indomani della firma. "Con questo accordo centriamo un obiettivo fondamentale della nostra azione di governo: dare un volto nuovo alla città, allocando al suo interno servizi di interesse regionale e metropolitano. Quartu come luogo di contaminazioni, di trasformazione e di incontro, capace di creare sinergie importanti e durature". Fra le possibili linee di sviluppo di questa partnership vi è la creazione di un polo dell'innovazione e della ricerca all'interno della città.  "Parallelamente stiamo anche lavorando alla chiusura di un accordo con Ersu, per la realizzazione di uno studentato universitario all'interno dell'ex Casa del Pensionato funzionale rispetto all'accordo appena sottoscritto con l'Ateneo cagliaritano", conclude Milia. 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
07/06/2023, 13:35

Potrebbero interessarti