A QUARTU IL NUOVO PIANO DEL COMMERCIO APPROVATO DALLA GIUNTA COMUNALE

È stato approvato dalla Giunta comunale il nuovo Piano Generale del Commercio, che intende rendere organica la disciplina di tutte le aree dove viene svolta attività di commercio su area pubblica. La delibera prende in considerazione e disciplina le aree mercatali già esistenti e individua quelle da istituire. Un quadro vasto e completo utile a mettere ordine a tutto il comparto.

Data:
23 maggio 2023

Visualizzazioni:
717

È stato approvato dalla Giunta comunale il nuovo Piano Generale del Commercio, che intende rendere organica la disciplina di tutte le aree dove viene svolta attività di commercio su area pubblica. La delibera prende in considerazione e disciplina le aree mercatali già esistenti e individua quelle da istituire. Un quadro vasto e completo utile a mettere ordine a tutto il comparto.

La delibera di Giunta regolamenta anche il commercio in forma itinerante e l’assegnazione di eventuali spazi entro i parchi comunali, disciplinando inoltre le attività commerciali temporanee che si svolgono nell’ambito di sagre ed eventi già programmati e di quelli eventuali che si realizzeranno. Sono inoltre normati orari e giornate di mercato, con modalità di accesso, dimensioni dei parcheggi, cause di decadenza, assegnazioni di posti vacanti, individuazioni di prodotti che non si possono vendere e disciplina sanzionatoria.

Il vecchio Piano fu approvato nel 1999 e successivamente modificato nel 2016. In parte, per la parte che non è stata modificata, risulta ancora applicabile. Inoltre per le singole aree di mercato dovranno essere adottati specifici regolamenti.

Per quanto concerne il mercato settimanale del mercoledì, in area urbana, resta ferma l’intenzione di spostarlo a Is Arenas non appena sarà terminata l’opera pubblica, salvo individuazione nel frattempo di un’area maggiormente idonea. Il funzionamento è già disciplinato con apposito regolamento comunale, che rimane attualmente efficace.

Questo mercato, come quello Civico, sarà oggetto di verifica della validità delle autorizzazioni alla luce della normativa. Se l’ordinamento nazionale dovesse intervenire per rendere effettiva quella eurounitaria si dovrà procedere alle nuove assegnazioni. La dimensione del mercato sarà quindi subordinata alla determinazione delle concessioni che hanno diritto alla prosecuzione dell’attività. Se dovessero accertarsi decadenza di autorizzazioni o cessazione di attività si procederà alla riduzione e all’accorpamento degli stalli, affinché si razionalizzi l’utilizzo degli spazi pubblici.

Si prevede inoltre l’istituzione del mercato in area extraurbana a Flumini e del mercato stagionale per la vendita dei ricci.  Quello di Flumini è stato pensato per servire l’area costiera e verrà affidato in gestione a un soggetto esterno. Quando il Consiglio Comunale adotterà la delibera istitutiva adotterà una destinazione specifica, la sua periodicità, il numero complessivo dei posteggi e le tipologie di merci che andranno vendute.

Quello stagionale per la vendita dei ricci, che si era già svolto a titolo sperimentale, potrà essere istituzionalizzato tenendo conto delle disposizioni sanitarie in materia. Dovranno essere individuati degli stalli in zona retrodemaniale e potranno essere concessi spazi per il commercio su area pubblica.

Il nuovo Piano del Commercio regolamenta inoltre il commercio in forma itinerante. Per gli ambulanti è specificato che viene interdetta questa tipologia di commercio nell’area retrodemaniale e nella sede stradale del lungomare Poetto, dal Margine Rosso al confine con Cagliari. È invece prevista una procedura di evidenza pubblica e l’adozione di un regolamento per assegnare spazi nei parchi comunali, dove potranno essere organizzati anche eventi di animazione economica.

E anche prevista la possibilità di autorizzare attività commerciali per eventi sportivi, musicali e ricreativi. Infine nelle feste tradizionali della città di Quartu, ovvero Sciampitta, San Giovanni, Santa Maria degli Angeli, Santa Maria di Cepola e Sant’Elena, il commercio in area pubblica potrà essere esercitato.

Il nuovo Piano per il commercio su area pubblica per il Comune di Quartu Sant’Elena passa ora all'esame del Consiglio Comunale, cui spetta l'approvazione definitiva.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
23/05/2023, 13:17

Potrebbero interessarti