NUOVO PIANO ANTENNE: AL VIA LA CONCERTAZIONE ALLARGATA

Stop per sei mesi alla concessione di aree e all’installazione di nuovi impianti di telefonia mobile o al loro potenziamento: l’embargo, previsto fino al 28 giugno, è finalizzato a consentire l’avvio della concertazione con gli operatori di settore per l’aggiornamento del “Piano Antenne” e del relativo Regolamento comunale per l’installazione di impianti di tele radiocomunicazione. 

Data:
3 marzo 2023

Visualizzazioni:
1037

Stop per sei mesi alla concessione di aree e all’installazione di nuovi impianti di telefonia mobile o al loro potenziamento: l’embargo, previsto fino al 28 giugno, è finalizzato a consentire l’avvio della concertazione con gli operatori di settore per l’aggiornamento del “Piano Antenne” e del relativo Regolamento comunale per l’installazione di impianti di tele radiocomunicazione. 

Previsto il coinvolgimento di Ispra ed Arpas per la parte attinente al monitoraggio ambientale. Seguiranno tavoli allargati a tutti i soggetti interessati, ai privati ed alle associazioni di cittadini.

Minimizzare il rischio di esposizione alle fonti di inquinamento elettromagnetico; disciplinare in maniera sicura, coerente e ordinata sul territorio le infrastrutture di TLC; Dislocare le antenne in modo pianificato, controllato, condiviso e sostenibile all’interno del territorio comunale.

Sono questi alcuni dei principali obiettivi perseguiti dall’Amministrazione comunale di Quartu Sant’Elena, che con una deliberazione di indirizzo  del 28 dicembre scorso aveva predisposto la sospensione per sei mesi di ogni attività concessoria e delle istanze relative al potenziamento o all’installazione di nuove antenne sul suolo comunale al fine di consentire una mappatura organica delle infrastrutture esistenti ed una pianificazione trasparente, sicura e concertata nell’ambito della redazione del nuovo Regolamento e del Piano di localizzazione degli impianti della telefonia mobile e di tele-radiocomunicazione, mediante il coinvolgimento degli stakeholders e con l’ausilio degli enti di ricerca e di vigilanza preposti, ISPRA ed ARPA.

In data 28 febbraio 2023 è stato dunque diramato l’AVVISO mediante il quale si invitano tutti gli interessati fra operatori telefonici ed  enti preposti a fornire tutte le informazioni concernenti le singole antenne o stazioni radio-base di propria competenza a qualsiasi titolo, insistenti sul territorio comunale, nonché la documentazione relativa agli impianti attivi ed alle attività di monitoraggio ambientale ad essi connesse. Gli operatori potranno trasmettere le loro comunicazioni all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro 20 giorni dalla data di pubblicazione dello stesso Avviso.

Le imprese, i professionisti, le associazioni ed i cittadini a qualunque titolo coinvolti nel processo di infrastrutturazione delle reti mobili, potranno partecipare ai tavoli tecnici di concertazione previa richiesta da formulare all’amministrazione comunale, sempre nel termine di 20 giorni dalla pubblicazione dell’avviso.

Al termine della fase di ricognizione, entro i 14 giorni successivi saranno convocati i tavoli tecnici allargati da parte dell’Amministrazione comunale, il cui scopo sarà raccogliere le proposte e le istanze provenienti da ciascun soggetto e che contribuiranno alla costruzione del nuovo Piano antenne comunale aggiornato, insieme al nuovo Regolamento.

Consulta l'AVVISO  e la delibera nei documenti allegati: 

Nuova categoria

pdf

AVVISO PUBBLICO AVVIO DEL PROCEDIMENTO (1)

Dimensione: 898.00 kb
Contatore : 64
Date inserimento: 03/03/2023
pdf

DELIBERAZIONE CC N. 134 DEL 28_12_2022 - SOSPENSIONE PIANO VIGENTE (1)

Dimensione: 2.28 mb
Contatore : 64
Date inserimento: 03/03/2023

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
06/03/2023, 11:45

Potrebbero interessarti