CON 'RIPENSARE LA CITTÀ' UNA MOLTITUDINE DI EVENTI PER TUTTI I GUSTI E LE ETÀ

Si moltiplicano gli appuntamenti in città nell’ambito della rassegna culturale ‘Ripensare la città’. Agosto, settembre, ottobre, novembre: saranno mesi intensi con eventi in centro storico e nella frazione di Flumini ad alternarsi spaziando dalla musica al teatro, dalle presentazioni di libri alle iniziative per i più giovani.

Data:
24 agosto 2022

Visualizzazioni:
1488

Si moltiplicano gli appuntamenti in città nell’ambito della rassegna culturale ‘Ripensare la città’. Agosto, settembre, ottobre, novembre: saranno mesi intensi con eventi in centro storico e nella frazione di Flumini ad alternarsi spaziando dalla musica al teatro, dalle presentazioni di libri alle iniziative per i più giovani. Divertimento e cultura che si intersecheranno per una città sempre viva e dinamica, quindi più interessante sia per la cittadinanza stessa che per i turisti.

 

Venerdì 26 doppio appuntamento tra musica classica e danza d’autore nelle affascinanti location comunali. Il via alle 19 nella Sala degli Affreschi dell’Ex Convento dei Cappuccini con il concerto di musica classica del Duo Ellipsis, organizzato dall’Associazione culturale Dorian nell’ambito della terza edizione del Quartu Dorian Festival. I protagonisti dello spettacolo saranno Alberto Cesaraccio all’oboe e Alessandro Deiana alla Chitarra.

Alle 21 ci si sposta nell’Ex Caserma di via Roma 30 per la seconda edizione di ‘Dal tramonto all’alba’, organizzato dalla società cooperativa Forma e Poesia nel Jazz. In scena uno spettacolo internazionale di Flamenco e arti visive dal titolo ‘Unlimited’, con il ballo di Yolanda Osuna, il canto di Bernardo Miranda e Jose Tormas Jimenez alla chitarra; il video e la poesia sono di Ivan Lucas.

Stesso orario per un altro spettacolo di musica: in via Eligio Porcu a Casa Olla secondo appuntamento dedicato alla musica Jazz. L’associazione culturale Il Formicaio organizza il concerto Tres, con un trio di grandissimo spessore artistico: Luigi Bonafede al piano, Francesco Sotgiu alla batteria e Salvatore Maiore al contrabbasso. Nel live gli autori propongono, oltre al sound, una vera e propria visione ed etica della vita, in cui il jazz abbraccia i valori dell’amore, della comprensione, del dialogo e del contatto emotivo, per un’esperienza fortemente coinvolgente.

Chi invece avesse voglia di una serata all’insegna della leggerezza e dello svago prettamente ludico potrà trovarli in piazza XXVIII Aprile. Dalle 20.30 alle 23.30 è infatti in programma il bis di Tutti a giocare in piazza! Organizzata dalla cooperativa Cemea, l’iniziativa prevede una serie di postazioni di gioco e tavoli nei quali i partecipanti saranno accompagnati da operatori esperti nella scelta e nella scoperta dei vari giochi a disposizione. Si crea così uno spazio comune, sospeso tra fantasia e realtà, dove emerge la voglia di “entrare e mettersi in gioco”, dove costruire mondi possibili nei quali valgono e si condividono regole diverse dal mondo reale. L’evento verrà poi riproposto in piazza Santa Maria, con gli stessi orari, giovedì 1 settembre.

E ancora venerdì non manca l’appuntamento neanche nel litorale. Nel Centro Servizi di Flumini, davanti a Parco Parodi, è infatti in programma alle 19.30 il convegno ‘Quartu e il Turismo, tra passato e futuro’. Agenti di viaggio, tour operator e consulenti turistici si confrontano e ragionano insieme, partendo dal passato, sul futuro turistico della città. E pochi giorni dopo, martedì 30 alla stessa ora e nello stesso posto, si fa il bis con un altro incontro, nell’ambito del progetto “I Comuni sardi insieme nel mondo”, che ha come obiettivo la promozione della Sardegna a livello internazionale, proposta dai singoli Sindaci e ‘modellata’ da esperti di Comunicazione & Marketing.

Sabato 27 doppio spettacolo d’autore nel cuore pulsante della città. In piazza XXVIII Aprile, davanti al Municipio, si inizia già alle 19.30 con ‘Ora ci penso’, spettacolo delle Lucido Sottile, organizzato dall’associazione culturale Artifizio nell’ambito del programma Cittadini sospesi - Libri a buffet, la rassegna letteraria e di contaminazione tra le arti che per l'edizione del 2022 include - al fianco del libro - spettacoli teatrali, concerti, mostre fotografiche. Lo show del duo, composto da Tiziana Troja e Michela Sale Musio, artiste anticonformiste, istrioniche e dissacranti, è un botta e risposta divertente e irriverente sugli stereotipi. A seguire poi spazio alla musica con Chiara Effe. La cagliaritana, che ora vive a Torino e sta preparando il suo secondo album, vanta riconoscimenti di prestigio quali il premio ‘Fabrizio De André 2018’ e il ‘Premio dei Premi per il MEI 2019’. Presentano la serata Carlo Antonio Angioni e Rose Aste.

Domenica 28 agosto alle ore 20:00 presso il Tennis Club Marina Residence di Quartu Sant'Elena è in programma ‘Il mare minore’, proposto dall’Associazione culturale tra Parole e Musica. Il progetto artistico è nato dall’idea di raccontare il rapporto tra l’uomo e i luoghi di mare della Sardegna. Attraverso parola, musica e immagini la compagnia artistica si pone l’obiettivo di evocare di volta in volta spiagge e cale, baie e porticcioli, torri costiere e scogliere, isole e isolati luoghi di mare, un tempo abitati e ora dimenticati o sconosciuti.

Mercoledì 31 agosto doppio appuntamento nei parchi cittadini, uno in centro e uno sul litorale. Al Parco Europa va in scena la seconda edizione di Notti di Cinema, organizzata da Eida Centro Studi Onlus. Alle 20 sarà proiettato il film ‘L’arbitro’ di Paolo Zucca, con Stefano Accorsi, Geppi Cucciari, Francesco Pannofino, Jacopo Cullin e Benito Urgu. Nell’ambito dell’iniziativa chi si farà un selfie durante la serata o in un qualsiasi negozio della città davanti alla locandina e lo pubblicherà con l’hashtag #nottidicinema raccogliendo 100 like su Facebook o Instagram riceverà in regalo una maglietta.

Nella costa invece, sempre alle 19, al Parco Parodi andrà in scena ‘Look Parade’, di Sara Pischedda e Luca Castellano, un racconto in chiave ironica degli elementi caratterizzanti gli anni Ottanta e un focus sulle tematiche legate alle politiche di genere LGBT. Lo spettacolo è organizzato dall’Associazione sarda Musica e Danza Asmed, che il giorno dopo farà il bis, alla stessa ora e nella stessa location, con ‘Io, Pinocchio’, scritto da Marco Nateri e Giancluca Erriu. È una rivisitazione in danza e teatro della famosissima storia di Collodi, interpretata da una danzatrice e da un bambino con originalità e particolarmente adatta a un pubblico di giovanissimi.

Ripensare-la-citta-Il-contributo-delle-associazioni---Eventi-agosto
Ripensare-la-citta-Il-contributo-delle-associazioni---Eventi-settembre

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
16/12/2023, 19:40

Potrebbero interessarti