Data:
5 giugno 2020

Visualizzazioni:
495

 

Da sempre convinta dell’importanza delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, l’Amministrazione ha sempre ritenuto importante mantenere adeguati standard 'green', attraverso la promozione di azioni di salvaguardia della natura e della biodiversità, e quindi anche con la promozione e l’attuazione di azioni utili per la sostenibilità stessa, incoraggiando nel contempo comportamenti virtuosi da parte dei propri cittadini e dei turisti fruitori delle nostre spiagge.

Come specificato anche dal rapporto sulla prevenzione e sulla lotta al tabagismo del Ministero della Salute e della Sanità, l’uso dei prodotti del tabacco è tuttora nel nostro Paese la principale causa di morbosità e mortalità prevenibile. La prevenzione e la cura del tabagismo sono appunto un obiettivo prioritario da perseguire attraverso misure efficaci che possono variare dalle attività di educazione e promozione della salute a veri e propri interventi diretti.

Pertanto il Sindaco ha firmato già dalla scorsa estate un’ordinanza che limita l’uso del tabacco nelle spiagge di tutto il litorale quartese. In particolare è vietato il consumo negli 8 metri prospicienti la battigia. Inoltre è proibito l’abbandono dei mozziconi delle sigarette e dei sigari, sia nell’arenile che in acqua. Proprio per raccogliere gli stessi e altri scarti di tabacco è infatti obbligatorio munirsi di appositi contenitori con chiusura ermetica. Chi non rispetta quanto previsto dall’ordinanza va incontro a provvedimenti di carattere amministrativo e penale, con  sanzioni che variano da 25 a 500 euro.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
05/06/2020, 18:26

Potrebbero interessarti