AL CONVENTO DEI CAPPUCCINI IL 19 SETTEMBRE INCONTRO COI CITTADINI SUL PUMS

In occasione della redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e del Biciplan del Comune di Quartu Sant’Elena si invita la cittadinanza a prendere parte all’incontro pubblico programmato per lunedì 19 settembre p.v., durante il quale verrà esposto il lavoro svolto e si ragionerà insieme sul futuro della città per quanto riguarda la mobilità.

Data:
15 settembre 2022

Visualizzazioni:
946

In occasione della redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e del Biciplan del Comune di Quartu Sant’Elena si invita la cittadinanza a prendere parte all’incontro pubblico programmato per lunedì 19 settembre p.v., durante il quale verrà esposto il lavoro svolto e si ragionerà insieme sul futuro della città per quanto riguarda la mobilità.

Il Piano Urbano della Mobilità sostenibile è un piano strategico che orienta la mobilità di persone e merci nelle aree urbane e metropolitane in senso sostenibile, sviluppando una visione di insieme. Il Comune di Quartu intende dotarsi di questo importante strumento e ha pertanto affidato alla società Sisplan l’incarico di redigerlo.

Il PUMS si ispira ai principi dell’integrazione, della partecipazione, della valutazione e del monitoraggio, con l’obiettivo ultimo di migliorare la qualità della vita dei cittadini. Si ritiene pertanto fondamentale coinvolgere tutti i soggetti portatori di interesse che possano contribuire in modo significativo alla definizione del quadro conoscitivo di base del processo di costruzione del Piano Strategico del sistema della mobilità urbana.

L’evento programmato per lunedì 19 sarà quindi aperto a tutta la popolazione. Si terrà presso la Sala Affreschi dell’Ex Convento dei Cappuccini, in via Brigata Sassari, a partire dalle ore 18, con previsioni di conclusione per le ore 20 circa. Intanto è già on line il portale web dedicato al PUMS, raggiungibile all’indirizzo https://pumsquartusantelena.sprintech.it/.

Per accedere al questionario è sufficiente cliccare sull’icona ‘Processo partecipato’ e successivamente sul tasto ‘contribuisci’. Il cittadino potrà così contribuire alla costruzione del quadro complessivo, rispondendo alle domande riguardo la mobilità, le abitudini e il livello di soddisfazione sul tema della mobilità sostenibile.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
19/09/2022, 15:26

Potrebbero interessarti