GRANDE SUCCESSO CON BEN TREMILA VISITATORI PER IL MUSEO DEI MATTONCINI LEGO

Le premesse erano incoraggianti, ma il risultato, numeri alla mano, va ben oltre le previsioni: con tremila visitatori in un mese di esposizione il ‘Museo del Karalisbrick’, o la mostra dei mattoncini Lego, per i meno esperti, ha fatto registrare numeri da record. E chi ancora non avesse avuto modo di apprezzarlo, è ancora in tempo, sebbene restino pochi giorni: ultimo weekend e chiusura prevista per domenica 5 maggio, in concomitanza con il fine settimana dedicato in città a Monumenti Aperti.

Data:
3 maggio 2024

Visualizzazioni:
1152

Le premesse erano incoraggianti, ma il risultato, numeri alla mano, va ben oltre le previsioni: con tremila visitatori in un mese di esposizione il ‘Museo del Karalisbrick’, o la mostra dei mattoncini Lego, per i meno esperti, ha fatto registrare numeri da record. E chi ancora non avesse avuto modo di apprezzarlo, è ancora in tempo, sebbene restino pochi giorni: ultimo weekend e chiusura prevista per domenica 5 maggio, in concomitanza con il fine settimana dedicato in città a Monumenti Aperti.

Nella suggestiva location dell’Ex Convento dei Cappuccini, diventata negli ultimi anni polo culturale di riferimento per la città di Quartu, la mostra dei mattoncini Lego è ancora apprezzabile in tutta la sua spettacolarità. Una sala è dedicata ai monumenti sardi, con il Castello di San Michele, la Basilica di Santissima Trinità di Saccargia tra le riproduzioni più affascinanti; un’altra ospita poche ma imponenti opere dal forte impatto emozionale, quali il busto di Gigi Riva, idolo oltre che figlio adottivo della Sardegna, e la nave Titanic, affondata agli albori del XX secolo trascinando con se tantissime vittime, il castello della trilogia fantasy ‘Il Signore degli Anelli’.

Una terza sala è invece dedicata all’epica saga cinematografica di Star Wars, con tanti personaggi e una lunga serie di navicelle spaziali. Al piano terra, nella galleria del chiostro, alcune realizzazioni pluripremiate a livello internazionale. Tra queste anche ‘Piazza San Marco Venezia’, diorami realizzato dal famoso e pluripremiato brickbuilder Maurizio Lampis, apprezzato anche ben oltre i confini nazionali. E proprio in questi giorni l’opera è stata rilanciata ed elogiata da Lego Spagna - ma già era stata celebrata da Lego Italia, Lego Francia, Lego Germania e Lego Emirati Arabi -, che con una galleria fotografica ne ha messo in evidenza precisione e maestosità.

E proprio la piazza del capoluogo veneto è stata una delle opere più apprezzate dai visitatori più grandi, con la Fontana di Trevi e la Cattedrale di Trani, mentre i bimbi sono rimasti colpiti soprattutto dal busto di Gigi Riva, dal Titanic e dai monumenti sardi che erano capaci di identificare personalmente, in particolare il Castello di San Michele, la Torre dell’Elefante e la torre di Si ‘e Boi di Selargius. Ben 1400 i bambini delle scuole che hanno avuto modo di apprezzare la mostra all’Ex Convento, per un totale di più di 3000 ospiti.

La tappa quartese è stata grandiosa per l’interesse dei visitatori, per l’affluenza della comunità scolastica, per le numerose famiglie che ci hanno fatto compagnia in tutte queste settimane - il commento dell’ideatore della mostra Maurizio Lampis, che si è occupato anche delle visite guidate -. Ne siamo molto orgogliosi, anche perché siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa. È la prima esposizione a Quartu, la prima occasione per far conoscere agli abitanti il mondo dei mattoncini Lego e la città ha davvero risposto benissimo”.

I numeri di questo mese ci hanno solo confermato quanto ci aspettavamo. Questa mostra è un tripudio di creatività, di scrupolosità, di diligenza - aggiunge l’Assessora alle Attività Produttive e alla Valorizzazione del Territorio Rossana Perra -. È un motivo di ispirazione che sono convinta abbiano colto anche i tantissimi bimbi che nel corso di questo mese sono venuti a visitarla. L’emozione delle nuovissime generazioni, che rappresentano il futuro di Quartu, è stata tanta, palese, inconfutabile. E siamo pienamente convinti che la gioia e l’interesse suscitati in loro siano il miglior riscontro in assoluto per valutare la riuscita dell’iniziativa” conclude l’esponente della Giunta Milia.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
03/05/2024, 13:33

Potrebbero interessarti