ULTIMA SETTIMANA DI EVENTI PER "NATALE A QUARTU" TRA MUSICA E RAPPRESENTAZIONI

Con il Natale ormai alle porte si intensificano le iniziative nell’ambito della rassegna istituzionale ‘Natale a Quartu’, voluta dall’Amministrazione comunale e organizzata con la collaborazione dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo. Tantissimi anche quest’anno i cittadini coinvolti negli appuntamenti proposti e ora arriva il gran finale, prima di lasciar spazio agli spettacoli del MagdaClan, in programma al Teatro Tenda del Parco di Molentargius sino a gennaio inoltrato.

Data:
20 dicembre 2023

Visualizzazioni:
874

Con il Natale ormai alle porte si intensificano le iniziative nell’ambito della rassegna istituzionale ‘Natale a Quartu’, voluta dall’Amministrazione comunale e organizzata con la collaborazione dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo. Tantissimi anche quest’anno i cittadini coinvolti negli appuntamenti proposti e ora arriva il gran finale, prima di lasciar spazio agli spettacoli del MagdaClan, in programma al Teatro Tenda del Parco di Molentargius sino a gennaio inoltrato.

Mercoledì 20 alle ore 20 presso la chiesa di Sant’Agata spazio al Gospel. ‘The Gospel Light Vocal Ensemble’ sono un gruppo vocale nato nel 2006 e formato da sei voci soliste: Sabrina Olivieri, Gabriella Favaro, Simona D’Agostina, Lela Cortesi, Nicolò Berterame, Roberto Mastromauro. Con il loro repertorio propongono un viaggio attraverso la musica afro-americana, dallo spiritual al contemporary gospel, passando per il musical e arrivando agli standard jazz più sofisticati: dagli immancabili traditional “Amazing Grace” e “Oh, Happy Day”, ai successi di Sister Act “I Will Follow Him” e “Ain’t No Mountain”, sino ai classici della tradizione natalizia “Silent Night, Holy Night” e “White Christmas”. Numerose sono le collaborazioni con artisti di caratura nazionale e anche internazionale, quali Fausto Leali, Lisa Hunt, Carl Anderson, Joyce Yuille, Ronnie Jones, Diss Gacha&Sala. La varietà del repertorio e gli arrangiamenti originali polifonici, curati da Sabrina Olivieri, fanno sì che lo spettacolo dei Gospel Light sia un’esperienza non solo di grande impatto emotivo, ma anche di alta caratura musicale.

Dalla musica al teatro, dal centro città alle porte del Parco di Molentargius, con il Teatro Tenda che sarà la location degli ultimi tre eventi della rassegna. Giovedì 21, alle 20.30, arriva a Quartu la Compagnia Cajka, con il seminario-spettacolo dal titolo ‘Il doppio di sei è siamo’, di e con Stella Conte. Nella rappresentazione si parla di felicità, di coppia, di relazione con l’altro/a; prevede anche filmati, momenti di recitazione e musiche. L’ideatrice sarà in scena insieme a Massimo Zordan; Marco Oppo ha curato l’editing delle immagini. È previsto anche l’intervento attivo del pubblico per una serata prenatalizia pienamente coinvolgente.

Il giorno dopo, venerdì 22 dicembre, alle 17.30 ultima puntata per il Teatro dei Piccoli. Spazio alla compagnia Theandric, che presenta ‘Hanno rapito Babbo Natale’, con la regia di Maria Virginia Siriu. Nella storia Babbo Natale vive nella Valle Ridente, in cui tutti sono felici e contenti. Arroccato nel suo castello con fate, gnomi e folletti che gli fanno da operai, lavora ogni giorno alla costruzione dei giocattoli da distribuire ai bambini nella magica notte di Natale. Quanta gioia, ogni anno, nello scoprire sotto l'albero il regalo tanto desiderato! Certo, non per tutti: è una felicità che può costare cara ai cinque demoni che vivono nelle caverne della montagna, al margine della Valle. A causa di Babbo e della sua ostinata bontà, a Natale i bambini si lasciano andare più raramente a egoismi e capricci. Per il demone dell'Egoismo, della Malizia, dell'Invidia, dell'Odio e del Pentimento è controproducente che siano tutti così contenti. La soluzione è una sola: rapire Babbo Natale per impedirgli di distribuire i doni e, magari, convincerlo che essere ostinatamente buoni è una gran perdita di tempo. Nata dalla penna di Lyman Frank Baum, autore del celebre Il meraviglioso mago di Oz, questa favola porta dritti dritti al cuore della magia del Natale: non i regali, ma l'amore degli amici e delle persone care. In una società dominata dal consumismo, è sempre più difficile vivere le feste lasciando da parte l'egoismo, la malizia, l'invidia e l'odio: Babbo Natale e i suoi amici forniscono un sistema di valori alternativo.

E venerdì 22 doveva essere anche il grande giorno della mongolfiera, ma quest’anno il clima ha proprio deciso di mettere i bastoni fra le ruote. L’evento ‘Sospesi tra cielo e terra: esperienza in mongolfiera’, inizialmente previsto per il 9 dicembre e rinviato per maltempo al 22 e 23 dello stesso mese, è stato definitivamente annullato. Le condizioni meteo avverse, ormai certe anche per le nuove date programmate, non hanno lasciato margini di scelta. Resta tuttavia confermata la presenza del Villaggio di Babbo Natale, dove i bambini potranno divertirsi e abbracciare pienamente l’atmosfera festiva. L’iniziativa è in programma dalle ore 17 al Parco Matteotti, dove sono presenti anche le casette in legno di hobbisti e venditori di prodotti tradizionali che hanno aderito alla proposta della Pro Loco.

Per l’ultimo evento di questa edizione 2023 si torna alla musica. Venerdì 23 alle 20.30 ecco il concerto degli Alternos, il gruppo composto da anime diverse che quasi 20 anni fa hanno dato vita a un progetto capace di sintetizzarle e di riesprimerle in un’unica identità. Sergio Giacobello al basso, Daniele Caria, voce e piano, Paolo Loi alla chitarra, Gigi Sanna alla batteria e, con adesione più recente, Piero Peis alle tastiere, hanno scelto di esplorare nuove sonorità rispetto alle loro esperienze giovanili. Il loro progetto inedito ‘Dovevo nascere pesce’, con 12 brani originali, è uscito nel 2020 ed è arrangiato da Piero Marras, che in uno dei brani suona e canta con la band.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
20/12/2023, 15:44

Potrebbero interessarti