BILANCIO, OK DAL CONSIGLIO ALL'ULTIMA VARIAZIONE: TUTTE LE NOVITA'

Ci sono importanti novità nell’ultima variazione alla Previsione del Bilancio finanziario per le annualità 2023/25, approvata oggi in Consiglio Comunale prima della stesura definitiva del documento da presentare entro il 31 dicembre.

 

Data:
30 novembre 2023

Visualizzazioni:
444

Ci sono importanti novità nell’ultima variazione alla Previsione del Bilancio finanziario per le annualità 2023/25, approvata oggi in Consiglio Comunale prima della stesura definitiva del documento da presentare entro il 31 dicembre.

 

Licenziata con 17 voti favorevoli, 0 contrari ed 8 astenuti, la Variazione chiude in pareggio con una parte entrate-cassa pari a 273 milioni e 647 mila euro ed uscite-cassa pari a 247 milioni 765 mila euro. Il documento recepisce innanzitutto diverse previsioni di finanziamento in entrata, fra cui spiccano, per la parte corrente: 136.859 euro di risorse di provenienza statale per l’assistenza agli alunni con disabilità; un contributo di 103 mila euro per assunzioni a tempo indeterminato di assistenti sociali; 75 mila euro di fonte regionale a titolo di contributo per la Progettazione di interventi di difesa costiera e di riqualificazione del litorale di Bruncu de Su Monte Moru- Geremeas e  Mari Pintau , a cui si sommano altri 35 mila euro per la gestione dei due siti inseriti nella Rete Natura 2000;

 

Ancora per la parte “Entrate”, sono diversi gli adeguamenti relativi a varie voci, alcuni col segno più come l’incremento di 8000 euro derivanti dall’imposta comunale sulla pubblicità, i 24 mila euro in più della tassa sull’occupazione di spazi ed aree pubbliche, maggiori incassi derivanti dai proventi SUAPE per 18 mila euro, altri canoni previsti in incremento dagli anni precedenti per 64 mila euro; minori introiti sono invece riscontrati dal Canone di installazione per Antenne e Ripetitori, per un importo pari a 40 mila euro; Riduzione entrate da fitti attivi pari a 20 mila euro, in questo caso ascrivibile alla vendita ai locali della farmacia di San Benedetto.

“In questa manovra stiamo portando dentro il Bilancio alcune voci importanti come l’intervento per la difesa costiera a Geremeas e Mari Pintau; erano anni che Quartu non presentava domande alla Regione nel settore della difesa ambientale: ora lo stiamo facendo grazie anche al grande lavoro di studio e di monitoraggio sulla fascia costiera condotto negli scorsi anni, e i risultati arrivano”, ha spiegato il Vicesindaco ed Assessore all’Ambiente Tore Sanna durante l’illustrazione della manovra in Consiglio. “Altro intervento importante finanziato è il contributo per la gestione del sic di Mari Pintau, per un anno per un importo pari a 35 mila euro: in totale stiamo parlando di 110 mila euro all’incirca per la gestione del patrimonio ambientale costiero quartese. Un capitolo destinato ad espandersi con l’imminente firma della convenzione per la gestione biennale del Sic”.

Ancora: “Inoltre abbiamo mandato a ruolo oltre 584 mila euro in entrata previsti per le annualità dal 2019 al 2021 per sanzioni non pagate relative a violazioni del codice della strada. Gli introiti saranno spesi in corsi per educazione stradale nelle scuole, nella manutenzione ordinaria della segnaletica stradale, in contributi per iniziative in materia di sicurezza stradale, nell’acquisto di nuove attrezzature per la Polizia Locale e in aggi da riscossione per le entrate”

“Una quota dell’avanzo comunale, pari a 990 mila euro sarà accantonato per far fronte alla transazione con la Società De Vizia per prestazioni relative agli anni precedenti: la valutazione sarà sottoposta a trattativa anche attraverso i legali di parte. Mentre 200 mila euro saranno accantonati per le maggiori spese relative alla perizia sui terreni di Sant’Anastasia. Inoltre- aggiunge l’Assessore- 162 mila euro saranno destinati come misure urgenti per l’emergenza abitativa al recupero e alla rifunzionalizzazione degli alloggi comunali di via della Musica”.

“Infine, avendo realizzato economie sui 500 mila euro previsti per le premialità Tari 2023 per chi fosse stato in regola coi pagamenti, abbiamo deciso di destinare gli avanzi pari a 142 mila euro a famiglie e soggetti in difficoltà che oggettivamente si trovino impossibilitati a far fronte al pagamento del tributo comunale sui rifiuti”.  

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
01/12/2023, 09:57

Potrebbero interessarti