NUOVA FACCIATA PER IL CIMITERO COMUNALE: CONCLUSO IL RESTAURO

L’ingresso monumentale del Cimitero comunale torna al suo antico splendore in occasione delle festività dei defunti. E’ stato inaugurato stamane, nel rispetto dei tempi previsti dagli uffici comunali, l’antico prospetto risalente al 1872 con la tradizionale cerimonia di posa della Corona in onore a tutti i cari estinti.

Data:
31 ottobre 2023

Visualizzazioni:
515

L’ingresso monumentale del Cimitero comunale torna al suo antico splendore in occasione delle festività dei defunti. E’ stato inaugurato stamane, nel rispetto dei tempi previsti dagli uffici comunali, l’antico prospetto risalente al 1872 con la tradizionale cerimonia di posa della Corona in onore a tutti i cari estinti.

“Un altro impegno mantenuto da parte dell’Amministrazione Comunale”, sottolinea l’Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Conti”.  Il progetto di restyling era stato approvato a fine 2022 all’interno di un pacchetto complessivo da 160 mila euro che comprendeva anche il rifacimento della Chiesa di S.Agata. “La quota destinata alla manutenzione ordinaria Timpano cimiteriale era di 103 mila euro, poi a questa cifra si sono aggiunti altri 40 mila euro destinati alla facciata principale, risultata fortemente ammalorata in seguito ai sopralluoghi”, sottolinea l’Assessore. “E’ stata necessaria dunque una perizia ulteriore, insieme alla Soprintendenza, per poter procedere ai lavori. Nonostante ciò siamo riusciti a consegnare l’opera ai cittadini entro i tempi originariamente previsti, poco prima della festività del primo di novembre”, spiega ancora Conti.

 

L’inaugurazione dell’ingresso monumentale è avvenuta stamane, con la posa della Corona in omaggio ai defunti portata dalla delegazione comunale guidata dalla Presidente del Consiglio Rita Murgioni e alla presenza del parroco don Giammarco Lorrai, che ha benedetto la cerimonia.

“Il restauro dell’entrata principale è solo una tappa del percorso di recupero e valorizzazione degli edifici sacri e monumentali posto in essere dall’Amministrazione Comunale”, conclude Conti. “Entro il mese di novembre verrà appaltata la chiesetta di San Benedetto per la quale esiste già un finanziamento da 150 mila euro proveniente dalla Regione Sardegna. Appena possibile poi si passerà allo scrigno romanico di San Pietro di Ponte, sul quale eravamo già intervenuti con un primo appalto per la sistemazione del tetto. Ora faremo un’ulteriore richiesta alla Soprintendenza per poter completare quell’intervento con il consolidamento del solaio ligneo, risultato fortemente ammalorato in seguito ai primi sopralluoghi. Contiamo anche qui di portare a casa l’opera per il 2024”.

WhatsApp-Image-2023-10-31-at-142923
WhatsApp-Image-2023-10-31-at-112350
WhatsApp-Image-2023-10-31-at-112351-1
WhatsApp-Image-2023-10-31-at-112351

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
31/10/2023, 14:31

Potrebbero interessarti