CON 'SI GHÈTAT CUSTU BANDU' UNA MOSTRA TRA VANITÀ E FRIVOLEZZE DEI SECOLI SCORSI

Vanità e frivolezze dell’Ottocento e del Novecento”. È il titolo scelto per la mostra, organizzata nell’ambito della rassegna ‘Si ghètat custu bandu’, che sarà ai disposizione dei visitatori, appassionati quartesi e turisti interessati alle tradizioni nostrane, nell’ultima settimana di agosto nell’antica casa campidanese ora fulcro della manifestazione.

Data:
18 agosto 2023

Visualizzazioni:
580

Vanità e frivolezze dell’Ottocento e del Novecento”. È il titolo scelto per la mostra, organizzata nell’ambito della rassegna ‘Si ghètat custu bandu’, che sarà ai disposizione dei visitatori, appassionati quartesi e turisti interessati alle tradizioni nostrane, nell’ultima settimana di agosto nell’antica casa campidanese ora fulcro della manifestazione.

L’esposizione è a cura dell’Associazione Femminas, con la collaborazione del Gruppo Folk Su Idanu. E proprio dal nucleo originario di quest’ultimo sodalizio è nata 40 anni fa Femminas, che vent’anni fa è entrata in possesso di un prestigioso assortimento di abiti femminili d'epoca appartenuti ad una nobildonna del capoluogo cagliaritano. Tale collezione è stata poi ulteriormente ampliata con l'acquisizione di nuovi rarissimi pezzi e accessori di abbigliamento datati fra fine Ottocento e primi del Novecento: abiti, scarpe, cappellini, ventagli e tutto ciò che componeva l’outfit delle nostre nonne e anche bisnonne.

Sarà un salto nel tempo dal sapore romantico e per certi versi anche nostalgico. La mostra permetterà infatti di apprezzare diversi oggetti d'epoca. Tanti gli accessori femminili in vetrina: dalle borse ai cappellini vittoriani, dai ventagli agli ombrelli da passeggio, dai guanti alle scarpe. Ma nell’ambito dell’esposizione ci sarà modo anche di ammirare un abito vittoriano originale completo.

I visitatori potranno quindi soddisfare la loro curiosità sugli oggetti di un’altra epoca selezionati e inclusi nell’esposizione grazie alla visita guidata. La mostra verrà allestita dal 23 al 26 agosto presso la casa museo Sa Dom'e Farra - ingresso da via Umberto I - e sarà visitabile tutti i giorni, con orario di apertura dalle 18.30 alle 21.

Continua così il viaggio nelle tradizioni che sta interessando Quartu grazie alla rassegna ‘Si ghetat custu bandu’. Grazie al finanziamento dell’Amministrazione comunale e al contributo organizzativo delle associazioni e dei gruppi quartesi, Sa Dom’e Farra si è ripresa la scena e anche in questo mese di festività continua ad essere centro nevralgico della nostra identità, suggellando l’importanza di salvaguardare e valorizzare il patrimonio popolare cittadino.

 

Locandina-mostra-Si-Ghetat-custu-bandu-a-Sa-Dome-Farra

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
18/08/2023, 12:29

Potrebbero interessarti