25 NOVEMBRE, QUARTU SI METTE IN MARCIA CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

È ufficiale il programma quartese della Giornata nazionale contro la Violenza di Genere per il 2022. Tante le manifestazioni durante tutta la giornata: si parte la mattina con una grande marcia aperta a tutti. 

Data:
23 novembre 2022

Visualizzazioni:
225

È ufficiale il programma quartese della Giornata nazionale contro la Violenza di Genere per il 2022. Tante le manifestazioni durante tutta la giornata: si parte la mattina con una grande marcia aperta a tutti. 

Si parte dalla mattinata, con la grande “Marcia contro la Violenza” organizzata per la prima volta in città dall’Amministrazione Comunale per il tramite del proprio Assessorato alle politiche di genere e Commissione pari opportunità e che oltre alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni locali e delle principali associazioni territoriali vedrà la partecipazione di più di 600 studenti e studentesse delle scuole superiori di Quartu: i giovani sfileranno sotto le insegne degli istituti Levi, Brotzu e Motzo, uniti per sensibilizzare la cittadinanza e divulgare l’educazione al rispetto contro ogni forma di violenza. La marcia sarà intitolata alla memoria di Mihaela Kleics, vittima appena un anno fa di un brutale femminicidio in città.

L’orario dell’incontro è fissato per le ore 9,30 con partenza alle ore 10,00 da Piazza 28 Aprile, per proseguire in Via Vittorio Emanuele, Piazza IV Novembre, via Fiume, via Polonia, Via Cecoslovacchia, Via Portogallo. Il punto di arrivo sarà il monumento simbolo contro i femminicidi presente al Parco del Popolo Kurdo, dove i ragazzi e le ragazze interverranno per i saluti finali con messaggi, letture di brani, musiche.

Siamo orgogliosi di aver raccolto una così ampia adesione su un tema doloroso e di grande impatto sociale, che ha colpito nel recente passato anche la nostra comunità”, dichiara l’Assessora all’Istruzione e Politiche di Genere Cinzia Carta. “La vittima è spesso quella della porta accanto, talvolta basterebbe spezzare il muro del silenzio e della solitudine per darle una mano. Per questo occorre mantenere alta la guardia e costruire gli anticorpi di una società sana e solidale: invitiamo davvero tutta la cittadinanza a partecipare alla nostra Marcia, la manifestazione è aperta a tutti e sarebbe bello indossare qualcosa di rosso per inondare le strade della nostra città con la forza del nostro abbraccio solidale”

Le manifestazioni proseguiranno in serata, con l’accensione di un fascio di riflettori rossi sul prospetto principale del Palazzo Comunale. Quest’anno infatti il Comune di Quartu ha deciso di aderire alla campagna di sensibilizzazione nazionale #INSOSTENIBILE, promossa dal gestore per l’energia Engie contro la violenza di genere e contro qualsiasi forma di abuso e discriminazione: la violenza sulle donne è #Insostenibile, recita il motto della campagna, a cui parteciperanno in Sardegna anche altre tre amministrazioni oltre a Quartu: Fonni, Silanus e Sassari.

Aderiamo con convinzione alla campagna #Insostenibile che nella giornata del 25 novembre illuminerà di rosso la facciata principale del nostro edificio. ENGIE si dimostra un partner sensibile ed attento, che con il suo contributo aggiunge valore al significato di questa giornata in cui con oltre 600 ragazzi delle scuole avvieremo una Marcia contro la Violenza dedicata alla memoria di Mihaela Kleics, vittima di un efferato delitto che ha scosso lo scorso anno tutta la nostra comunità”. - commenta il Sindaco di Quartu Graziano Milia. “Vogliamo anche lanciare un messaggio di speranza: quest’anno per la prima volta daremo avvio all’accensione delle luminarie del Natale in città proprio a partire dalla giornata del 25 novembre. Il messaggio che vogliamo lanciare è simbolico, ma molto potente: accendiamo la luce della solidarietà contro il buio della violenza”.

Infine, sempre in occasione del 25 novembre l’Amministrazione Comunale ha concesso quest’anno il proprio patrocinio anche ad alcune iniziative collaterali proposte per la prima volta dal neo-istituito CCN La Via del Mare: i commercianti del Viale Colombo daranno il loro contributo alla Giornata contro la Violenza sulle donne con alcune installazioni sotto le loro vetrine: una sedia rossa con nome o scritta posta all’interno o all’esterno dei propri esercizi per richiamare la panchina rossa simbolo presente nel viale Colombo. Lungo le strade diverse associazioni tra cui Dafne Sardegna che distribuirà materiale informativo. Ci sarà anche un flash mob al femminile grazie all’aiuto delle donne del gruppo Folk Froris de Beranu. Verrà trasmesso in loop un corto sulla violenza delle donne realizzato dall’associazione Via Mentana Teatro.

 marcia

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
24/11/2022, 10:20

Potrebbero interessarti