NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN TUTTA LA CITTÀ, IL RISPARMIO ENERGETICO PORTA NUOVE ECONOMIE

Nuove lampade a led in tutta la città di Quartu, per un totale di oltre 10mila punti luce ad alto risparmio energetico.

Data:
12 maggio 2022

Visualizzazioni:
391

Nuove lampade a led in tutta la città di Quartu, per un totale di oltre 10mila punti luce ad alto risparmio energetico. Un progetto pronto a prendere avvio grazie all’accordo tra il Comune di Quartu e il Gruppo Engie, la società che si occupa appunto dell’illuminazione pubblica in città, con l’obiettivo dichiarato, ora pronto a diventare realtà, di ottenere un consistente risparmio economico e quindi liberare risorse del Bilancio per altri servizi.

In considerazione dei preoccupanti aumenti dei costi dell’energia che si sono verificati negli ultimi mesi, ma anche nell’ottica di una gestione comunale sempre mirata all’efficientamento e a un’oculata gestione delle risorse a disposizione, l’Amministrazione ha varato un piano di lavoro avviato proprio in questi giorni. Ad occuparsi dell’ammodernamento dei punti luce sarà Engie, società titolare dell’appalto per la gestione integrata degli impianti di illuminazione pubblica.

Il progetto, che interessa l’illuminazione pubblica di tutto il territorio comunale, comprese le lottizzazioni del litorale e i parchi della città, nasce dall’analisi dello stato attuale e tenendo conto anche di quanto già realizzato negli anni scorsi nel corso della concessione. Le nuove lampade a led non solo valorizzeranno piazze, strade e aree verdi, ma garantiranno anche maggiore sicurezza ai residenti.

I lavori di manutenzione straordinaria e di ammodernamento garantiranno un miglioramento degli standard normativi e illuminotecnici. In sostanza si avranno benefici in termini di riduzione dell’inquinamento luminoso e delle emissioni di CO2 (per un totale di 988 tonnellate annue), nonché una consistente moderazione di consumo energetico, calcolato in un 60% in meno rispetto allo stato attuale. Conseguenze che in termini economici significano un risparmio per le casse comunali pari a 300mila euro all’anno.

Il programma prevede il completamento del progetto entro la fine dell’anno, compreso l’intervento riguardante il controllo degli impianti da remoto. Allo stato attuale i corpi illuminanti sono n. 10.795, ma grazie alle ottimizzazioni energetiche ed illuminotecniche saranno sostituiti con n. 10.701 apparecchi LED di diverse tipologie e dei nodi necessari appunto all’integrazione del sistema di telecontrollo. Saranno pertanto garantiti interventi e ripristini più rapidi, e quindi anche una maggiore sicurezza del traffico stradale e della viabilità pedonale.

Siamo soddisfatti per l’avvio di questo progetto, realizzato in collaborazione con il partner Engie, perché ci permette di risparmiare annualmente una somma importante, o meglio liberare risorse da destinare ad altri servizi e altri progetti – ha spiegato il Vice-Sindaco e Assessore all’Ambiente Tore Sanna -. Tuttavia non vogliamo fermarci al discorso puramente economico. Va infatti sottolineato anche il discorso ambientale: grazie alle nuove tecnologie in via di introduzione otterremo ogni anno nuove economie, pari a 988 tonnellate per quanto riguarda il CO2 e 486 tonnellate per ciò che concerne il petrolio. Si tratta di risultati considerevoli, che confermano come Quartu stia dando il proprio contributo nella battaglia mondiale per il risparmio energetico e l’abbattimento dell’inquinamento” ha concluso l’esponente della Giunta Milia.

“Abbiamo condiviso con l’Amministrazione l’obiettivo di dare alla cittadinanza maggiore sicurezza stradale e pedonale - ha aggiunto Danilo Migliorini, Direttore Area Sardegna Engie -. Il miglioramento dello standard illuminotecnico, garantito grazie a una tecnologia tutta italiana di altissima qualità, si incentra su uno studio puntuale su ogni tipologia di strada, affinché l’ammodernamento dei punti luce, con lampade costruite su nostra indicazione, garantisca comfort e sicurezza. Un progetto smart che parte dalle vie del mare, affinché si possa usufruire del nuovo sistema prima dell’avvio della stagione, e che si avvale anche del telecontrollo, per utilizzare al meglio l’impianto, adattando la luce delle strade con controllo da remoto. In ogni caso in ogni punto luce non mancherà il relativo cartellino con codice e numero verde, affinché chiunque, a qualunque ora e 7 giorni su 7, possa segnalare un guasto per un rapido ripristino”.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
12/05/2022, 13:30

Potrebbero interessarti