BANDO R.A.S. PERMANENTE PER CONCEDERE CONTRIBUTI PER L'ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

La Regione Autonoma della Sardegna, con Determinazione n. 165 Prot. n. 2492 del 19/01/2023, ha approvato il nuovo “Bando Regionale Permanente” per la concessione di contributi per la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento e all'eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati e le successive modifiche apportate dalla Determinazione R.A.S. n. 344 del 01/02/2023.

Data:
6 aprile 2023

Visualizzazioni:
1227

La Regione Autonoma della Sardegna, con Determinazione n. 165 Prot. n. 2492 del 19/01/2023, ha approvato il nuovo “Bando Regionale Permanente” per la concessione di contributi per la realizzazione di opere direttamente finalizzate al superamento e all'eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati e le successive modifiche apportate dalla Determinazione R.A.S. n. 344 del 01/02/2023.

 

I cittadini in possesso dei requisiti possono presentare domanda in qualunque momento dell’anno secondo le modalità indicate nel Bando in allegato. Per l’anno di competenza le domande, che devono riguardare opere non ancora realizzate, vanno presentate entro il 1° marzo, rivolgendosi ai Comuni, che entro il 31 marzo dello stesso anno inviano alla Regione l’elenco delle istanze ammesse.

Dopo la presentazione della domanda gli interessati possono realizzare le opere, sopportando il rischio della eventuale mancata concessione di contributo. La concreta erogazione del contributo deve avvenire dopo l’esecuzione dell’opera ed in base alle fatture debitamente quietanzate. Non è rimborsabile l’Iva (per la quale può essere chiesta la riduzione al 4%).

La domanda di accesso al contributo prevede la presentazione della seguente documentazione:

  • Domanda in bollo secondo lo schema di domanda (Allegato 1);
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio (Allegato 2);
  • Certificato medico in carta libera attestante il tipo di handicap o invalidità;
  • Certificato ASL (o fotocopia autenticata) attestante l’invalidità totale con difficoltà di deambulazione;
  • Riferimenti ai precedenti Titoli abilitativi (Concessione Edilizia/Permesso di Costruire) del fabbricato esistente. Per le opere da realizzare è previsto il rispetto delle procedure ammesse dalle norme di settore, tra le quali: L.R. 23/85 e ss.mm.ii, dal P.P.R. (Piano Paesaggistico Regionale), approvato con D.P.Reg. n.82 del 07/09/2006, dal D.Lgs. 42/2004, dal D.P.R. n.31/2017, e dalla L.R. n.24/2016;
  • Fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • Fotocopia del codice fiscale;
  • Documentazione comprovante lo stato dei luoghi al momento della presentazione della domanda (Fotografie);
  • Preventivo della spesa;
  • Codice IBAN;
  • Isee;
  • Autorizzazione del proprietario dell’alloggio nel caso in cui il richiedente e proprietario non coincidano.

La domanda di partecipazione, in bollo da 16 euro, deve essere compilata utilizzando esclusivamente la modulistica allegata all’avviso e presentata scegliendo tra le seguenti modalità:

  • A mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Quartu S. Elena, in via E. Porcu n. 141;
  • Inviando una mail all’indirizzo protocollo@ comune.quartusantelena.ca.it;
  • Spedendo una raccomandata A/R.

Per eventuali chiarimenti gli interessati possono rivolgersi al Responsabile del procedimento dott.ssa Rita Pilleri, tramite i seguenti contatti:

  • telefono   07086012732;
  • mail rita.pilleri @comune.quartusantelena.ca.it.

 

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
12/04/2023, 10:05

Potrebbero interessarti