BANDI 'SPORT PER TUTTI' DEL MINISTERO RIVOLTI AD ASD, SSD ED ENTI TERZO SETTORE

‘Sport di tutti’ è un’iniziativa promossa dal Ministro per lo Sport e i Giovani, per il tramite del Dipartimento per lo Sport, realizzata in collaborazione con Sport e Salute.

Data:
2 marzo 2023

Visualizzazioni:
1878

‘Sport di tutti’ è un’iniziativa promossa dal Ministro per lo Sport e i Giovani, per il tramite del Dipartimento per lo Sport, realizzata in collaborazione con Sport e Salute. Si tratta di un modello d’intervento sportivo e sociale che mira ad abbattere tutte le barriere di accesso allo sport, declinando concretamente il principio del diritto allo sport per le persone e nelle comunità.

L’obiettivo è infatti quello di promuovere, attraverso l’attività fisica, la pratica sportiva e stili di vita sani, un miglioramento delle condizioni di salute e benessere psico-fisico degli individui e una crescita della coesione sociale delle comunità.

Sono disponibili diversi avvisi pubblici rivolti ad Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche e gli Enti del Terzo Settore di ambito sportivo per interventi volti alla realizzazione di presidi in aree di disagio sociale e a rischio emarginazione, progetti di inclusione, attività negli istituti di pena, anche minorili.

Il Progetto ‘Quartieri’ ha lo scopo di supportare coloro che operano in contesti territoriali difficili, in collaborazione con altri soggetti operanti sul territorio, utilizzando lo sport e i suoi valori educativi come strumento di sviluppo ed inclusione sociale. Intende quindi favorire l’alleanza educativa tra il sistema sportivo e il sistema del Terzo Settore grazie a presidi al servizio delle comunità di riferimento. L’iniziativa si inserisce in uno scenario sociale complesso in termini di mancato accesso all’istruzione, agli spazi ricreativi, culturali e sportivi, soprattutto da parte dei minori. Per ulteriori informazioni e presentare la candidatura clicca qui.

Il Progetto ‘Inclusione’ supporta invece coloro che svolgono attività di carattere sociale sul territorio attraverso progetti che utilizzano lo sport come strumento educativo e di prevenzione del disagio sociale e psicofisico, di sviluppo e di inclusione sociale, di recupero e di socializzazione, di integrazione dei gruppi a rischio di emarginazione e delle minoranze, garantendo a tutti l'accesso alla pratica sportiva. Per ulteriori informazioni e presentare la candidatura clicca qui.

Il Progetto ‘Carceri’ infine promuove lo sport come strumento ed opportunità di rieducazione per i detenuti, attraverso il potenziamento dell’attività sportiva negli Istituti Penitenziari per adulti e minorili, in collaborazione con il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria e il Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità. Il Progetto prevede la realizzazione di attività fisico/sportiva e di formazione per i detenuti e di formazione destinato agli operatori sportivi e al personale dell'Amministrazione Penitenziaria. Per ulteriori informazioni e presentare la candidatura clicca qui.

Per tutti e tre gli avvisi la scadenza dei termini per la presentazione delle candidature è fissata per le ore 12 del 24 marzo 2023.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento:
02/03/2023, 18:36

Potrebbero interessarti